Non voglio essere collega dei finti martiri di Marcello Veneziani

Domani mi autospendo dalla professione di giornalista. Perché  domani la Federazione nazionale della stampa manifesterà per la libertà di stampa minacciata e io mi vergognerò di essere giornalista. Se mi chiederanno per strada che mestiere faccio, dirò il pescatore o lo scrittore, non certo il giornalista. Se il testimonial della stampa libera è la D’Addario, preferisco dirmi minatore. Mi vergogno … Continua a leggere