Apertura del nuovo anno scolastico

Con il 1 settembre 2010 si avvia l’attuazione della riforma del secondo ciclo di istruzione e formazione. Le novità sono state presentate a Palazzo Chigi il 2 settembre 2010 dal ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Maria Stella Gelmini. Il complessivo processo di riordino, a partire dalle prime classi, investe i percorsi della scuola secondaria superiore e quelli del sistema di istruzione e formazione professionale. Il settore tecnico-scientifico è stato al centro delle principali innovazioni che, come dimostrano i dati sulle iscrizioni, hanno riscontrato il favore degli studenti e delle famiglie. Rispetto all’anno precedente, l’aumento delle iscrizioni in tale settore è dell’ 1,7%. Per quanto riguarda la scuola primaria, aumentano le classi a tempo pieno che è aumentato, per il biennio 2009-2011, del 3,05%. Nel prossimo anno scolastico le classi a tempo pieno, grazie all’eliminazione delle compresenze, passeranno da 36.493 a 37.275. È confermata la linea del rigore: non si potranno superare i 50 giorni di assenza, pena la bocciatura. Con il nuovo anno inoltre sono stati assunti 10mila nuovi docenti e 5mila unità di personale ata. Entro l’anno 2010 sarà bandito un nuovo concorso per diventare presidi.

 

Dossier “Apertura del nuovo anno scolastico: le novita”

Apertura del nuovo anno scolasticoultima modifica: 2010-09-07T09:47:00+02:00da mottolanico
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento